IN CHE MODO IL DIABETE INFLUISCE SULLA TUA SALUTE MENTALE


 

 

Il modo in cui il diabete influisce sulla tua salute mentale è parte della nostra serie sulla Salute mentale. Il diabete di Tipo 1 non implica soltanto il conteggio dei carboidrati, il controllo dei livelli di glucosio nel sangue e la somministrazione dell’insulina. La malattia esige anche un pesante tributo emotivo e psicologico. Ottieni altre informazioni cliniche e leggi storie personali sulla Salute mentale.


Quando dico alle persone che sono uno psicologo specializzato in diabete, di solito rimangono confuse. La maggior parte degli individui ritiene che il diabete sia una condizione fisica e non ha mai pensato agli aspetti mentali associati alla vita con questa patologia. Perfino alcuni soggetti affetti da diabete sono sorpresi quando vengono a sapere che esistono organizzazioni come CDMH, che si concentrano sul diabete e la salute mentale. Sono consapevoli del fatto che la vita con il diabete sia molto dura, ma spesso fanno fatica ad accettare che i loro problemi sono effettivamente (e purtroppo) piuttosto comuni. Perché il diabete è una malattia così difficile da gestire?

Tendo a pensare al diabete e ai problemi di salute mentale in modo molto ampio. Anche se alcune persone malate di diabete soffrono di una condizione associata alla salute mentale (che potrebbe o meno riguardare il diabete), molti altri soggetti soffrono a causa di problemi assai reali, ma che comunque non soddisfano i criteri (a volte arbitrari) di formulazione di una diagnosi di malattia mentale.

La psicologia è lo studio di come le situazioni, emozioni e relazioni presenti nella nostra vita interagiscono e influiscono sul nostro comportamento. Ritengo che questa definizione fornisca una struttura che possiamo utilizzare per parlare dell’impatto del diabete sulla salute mentale.

Situazione

Il diabete è una condizione che deve essere autogestita. Ciò vuol dire che la responsabilità delle cure quotidiane ricade proprio sull’individuo affetto da diabete, e non sul suo medico. In presenza di diabete, è necessario prendere decisioni frequenti, a volte relative alla vita o alla morte, in condizioni possibilmente stressanti e in circostanze disagevoli da un punto di vista fisico.

Inoltre, la gestione del diabete è costante e può apparire travolgente. Se sei affetto da diabete in prima persona, oppure un individuo a cui sei vicino soffre di questa patologia, fermati un attimo a pensare a tutti i passi che è necessario intraprendere quotidianamente per gestire il diabete. Cosa mangiare, quanta insulina assumere, quando (oppure se) svolgere esercizio fisico, come interpretare i valori del glucosio, quanti carboidrati ingerire per risolvere un caso di basso livello di zucchero, ecc. ecc. Le decisioni, i relativi comportamenti (e le loro conseguenze) sono aspetti essenziali della gestione del diabete. Comunque, lo svolgimento preciso di tutte le procedure necessarie per il diabete può tradursi in una sensazione di sopraffazione, e sentirsi sopraffatti non è solitamente divertente.

Emozioni

Molti individui affetti da diabete sanno che la presenza della malattia può provocare emozioni spiacevoli e scomode. Una domanda che mi viene rivolta spesso è la seguente: perché la vita con il diabete è così difficile e cosa suscita queste emozioni negative. Purtroppo, non è facile rispondere a questa domanda. Ricevere la diagnosi di diabete e vivere con questa condizione cronica può essere davvero molto duro e, come ho sottolineato in precedenza, gli sforzi necessari per raggiungere un equilibrio e per vivere bene in presenza di diabete possono essere enormi. Perfino se riesci a fare tutto quello che devi fare, il diabete può essere comunque frustrante e imprevedibile.

E se non sei in grado di fare tutto quello che devi fare, possono svilupparsi sensazioni di ansietà, colpa e perfino scoraggiamento. Per non parlare dell’impatto emotivo provocato dal malessere fisico. Come puoi vedere, non esiste una risposta semplice a questa domanda perché, in effetti, il diabete è una malattia complicata.

Relazioni

Il diabete può avere un grande impatto sul modo in cui gli individui affetti da diabete vivono la loro vita quotidiana e interagiscono con il mondo; può essere anche particolarmente difficile per quanto riguarda le relazioni con familiari e amici. Lo stress e altre emozioni negative possono influire sulla capacità di essere presenti nelle relazioni e, a volte, addirittura sulla capacita di avere relazioni. E bisogna aggiungere a questa situazione anche i sintomi della malattia… Le relazioni sono una componente importante della condizione umana e, per molte persone, sono necessarie per il benessere emotivo; quando il diabete influisce sulle relazioni, e certamente questa patologia è in grado di farlo, possono presentarsi elevati livelli di difficoltà.

Comportamento

Io credo veramente che tutto ciò che abbiamo esaminato in precedenza riguardi essenzialmente il comportamento. Le persone spesso si sottopongono a trattamento per la salute mentale perché determinate situazioni, emozioni o relazioni li spingono a comportarsi in un certo modo. La presenza del diabete e lo stress da esso provocato (la situazione), il modo in cui il soggetto si sente (le emozioni) e l’impatto che la patologia ha sulle relazioni con altri si intersecano e possono, talvolta, frenare il comportamento che si desidera adottare. Per alcuni individui, ciò vuol dire aderire al loro programma di trattamento per il diabete e prendersi cura di se stessi. Per altri, questa circostanza si traduce in depressione, ansietà e impotenza, e si sviluppano quindi vari problemi, come l’incapacità di lavorare, andare o scuola o fare le cose che amano fare. Invece in altri casi il diabete provoca tensione nelle relazioni, e rende difficile voler bene a un amico disposto ad aiutare. E, in alcune circostanze, si tratta di una combinazione di tutti gli ostacoli che abbiamo elencato e di altri che non abbiamo esaminato.

Anche se la confluenza di diabete e salute mentale è complessa, voglio garantirti che certamente ci sono speranze. Molti individui affetti da diabete vivono vite soddisfacenti ed hanno relazioni appaganti. Se stai affrontando problemi di stress associati al diabete, sappi che le cose possono migliorare. Ma prima che un problema possa essere risolto, è importante pensare in modo critico e definirlo. Mi auguro che queste informazioni possano aiutarti a partire con il piede giusto.

 

 

WRITTEN BY MARK HEYMAN, PHD, CDE, POSTED 01/06/20, UPDATED 02/01/20

Il Dott. Mark Heyman è uno psicologo specializzato in diabete e un Educatore per il diabete dotato di certificazione. È il Vicepresidente di Operazioni cliniche e innovazione presso One Drop. È anche il Fondatore e Direttore del Centro per il diabete e la salute mentale (CDMH, Center for Diabetes and Mental Health). Mark si impegna al massimo per migliorare la conoscenza del diabete e per promuovere la salute mentale dei diabetici attraverso metodi di trattamento basati sull'evidenza. Mark ha conseguito un PhD (Dottorato di ricerca) in Psicologia clinica presso The George Washington University, e ha completato il tirocinio psicologico presso la Scuola di medicina della UCSD (University of California - San Diego). Mark adempie all'incarico di Professore clinico assistente per il Dipartimento di psichiatria della UCSD (University of California - San Diego). Mark ha ricevuto la diagnosi di diabete di tipo 1 nel 1999. Puoi seguire Mark su Twitter (@DiabeticPsych) e contattarlo per e-mail (mark@cdmh.org).